Seguici su:

Variante di Integrazione al Piano Territoriale Paesistico Regionale

Con la Delibera della Giunta Regionale del Lazio n. 49 del 13 febbraio 2020, è stata adottata la variante di integrazione del Piano Territoriale Paesistico Regionale (PTPR), inerente alla rettifica e all’ampliamento dei beni paesaggistici di cui all’articolo 134, comma 1, lettere a), b) e c), del medesimo D.Lgs. n. 42/2004, contenuti negli elaborati del PTPR approvato con DCR n. 5 del 2 agosto 2019.

 

La Variante di Integrazione al PTPR, scaricabile dal sito della Regione Lazio

 

L’integrazione si compone dei seguenti elaborati

  • Allegato 1 - beni paesaggistici di cui all’articolo 134, comma 1, lettera b), all’integrazione e rettifica dei beni areali, puntuali e lineari di interesse archeologico;
  • Allegato 2 - beni paesaggistici di cui all’articolo 134, comma 1, lettera c), relativamente all’integrazione degli “insediamenti urbani storici e relativa fascia di rispetto”;
  • Allegato 3 - beni paesaggistici di cui all’articolo 134, comma 1, lettera c), relativamente alla rettifica degli “insediamenti urbani storici e relativa fascia di rispetto;
  • Allegato 4 - beni paesaggistici di cui all’articolo 134, comma 1, lettera c), relativamente alla rettifica dei “borghi dell’architettura rurale e beni singoli dell’architettura rurale e relativa fascia di rispetto;
  • Allegato 5 - beni paesaggistici di cui all’articolo 134, comma 1, lettera c), relativamente alla rettifica dei “beni testimonianza dei caratteri identitari vegetazionali, geomorfologici e carsico-ipogei e relativa fascia di rispetto;
  • Allegato 6 – richieste di precisazione e rettifica, relativamente alle ulteriori istanze pervenute, 1) corsi di acqua pubblica, articolo 142 comma 1 lettera c) sottoposti a tutela ai sensi dell’art. 36 delle norme PTPR: S.Andrea al Garigliano, Vallemaio - “rio San Pancrazio”; Castro dei Volsci -“Fosso del Frasso”; Alatri - “fosso Cavariccio”, “fosso di val Lucera”; Genzano, Velletri - “fosso dei Prefetti”; Roma - “fosso delle Grotte”; 2) coste lacuali, articolo 142 comma 1 lettera b) sottoposte a tutela ai sensi dell’art. 35 delle norme PTPR: Tivoli “lago di San Giovanni”; Fara in Sabina - “Lago di Baccelli”; Civitavecchia - “Bacino del Fosso del Prete”; 3) Parchi e Riserve naturali articolo 142 comma 1 lettera f) sottoposti a tutela ai sensi dell’art. 38 delle norme PTPR: Roma – “Monumento Naturale Lago ex Snia Viscosa”; Roma, località Castel di Decima, individuazione area con privilegio di extraterritorialità; 4) Beni Dichiarativi, articolo 134, comma 1, lettera a) sottoposti a tutela ai sensi dell’art. 8 delle norme PTPR: Fara in Sabina - DGR “Valle del Tevere”,

 

Durante il periodo di affissione e non oltre il 13.05.2020, chiunque vi abbia interesse può presentare osservazioni limitatamente alle integrazioni e rettifica dei beni paesaggistici di cui al punto 1), direttamente al comune territorialmente competente.

 

BURLazio n. 13/2020

torna all'inizio del contenuto