Seguici su:

COMUNICATO del COC N. 2 del 20/03/202

Si è appena concluso il COC (Centro Operativo Comunale) per la gestione dei primi tre casi di positività al Covid-19.

Le tre persone coinvolte erano già in isolamento domiciliare dal 9 e 10 marzo. Quindi negli ultimi 10 giorni non hanno avuto contatti con la cittadinanza, non hanno frequentato luoghi pubblici o attività commerciali e non hanno lasciato il domicilio. Le famiglie sono state poste, su disposizione della Asl Rm 4, in isolamento domiciliare. Tutti i casi sono sintomatici ma per nessuno dei tre i medici hanno disposto il ricovero in ospedale.

Già da giorni avevamo avviato un lavoro di mappatura degli spostamenti delle persone coinvolte. Sono state contattate tutte le persone interessate. Per fortuna si tratta esclusivamente di familiari e quindi il lavoro di circoscrizione è stato più agevole.

Ricordiamo che sono le autorità preposte a contattare i soggetti ritenuti a rischio contagio. Sono loro a valutare se eventuali contatti siano da considerarsi rischiosi o meno. Quindi se non siete stati contattati, ormai giorni fa, è perché non avete avuto contatti con questi soggetti.

Si raccomandano comportamenti adeguati e il rispetto, rigoroso e attento, di tutte le disposizioni. Negli ultimi giorni sono stati effettuati numerosi fermi, tre persone sono state denunciate e due arrestate dalle Forze dell’Ordine.

Ora è il momento della solidarietà, di unirci tutti nello sforzo collettivo di rimanere a casa, di osservare scrupolosamente le indicazioni che il Governo, la Regione Lazio e il Comune hanno disposto.

Invitiamo tutti a mantenere la calma, evitare falsi e immotivati allarmismi. La Giunta e il COC lavoreranno, anche di notte, per mettere in campo tutte le azioni per contenere la diffusione del coronavirus.

Un pensiero, con l’augurio di una pronta guarigione, va ai tre concittadini colpiti dal virus!

Uniti ce la faremo!

torna all'inizio del contenuto