La richiesta di affidamento, dovrà pervenire, a pena di inammissibilità, all’Ufficio Protocollo del Comune di Campagnano di Roma, P.zza Cesare Leonelli, 15 - 00063 Campagnano di Roma, ENTRO le ore 11.00 del giorno 5 AGOSTO 2022 

IL RESPONSABILE DEL SETTORE III Vista la Deliberazione di Consiglio Comunale n. 9 dell’8/05/2014 con la quale si approvava il Regolamento Comunale sulle forme di utilizzo e gestione degli impianti sportivi di proprietà comunale o degli impianti acquisiti in uso da terzi o da istituti scolastici; Vista la Deliberazione di Giunta Comunale n. 142 del 12 luglio 2022, sono stati approvati gli indirizzi al responsabile del Settore III e lo Schema di Convenzione per la Concessione in Uso delle strutture comunali site presso gli Istituti Scolastici per la stagione sportiva 2022/2023, 2023/2024 e 2024/2025; Vista la direttiva della Giunta nr.110 del 12/06/2014 recante all’oggetto: “Concessione in uso di strutture comunali per lo svolgimento di attività sportiva ordinaria e continuativa. Approvazione tariffe e canoni”; Richiamata la Deliberazione della Giunta Comunale n. 135 del 21/06/2022 avente per oggetto: MODIFICA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 88 DEL 07/07/2020 AVENTE PER OGGETTO: “MODIFICA DELIBERAZIONE N. 238 DEL 27/10/2009 - CANONI PER L'UTILIZZO DELLE STRUTTURE COMUNALI -SCUOLA ELEMENTARE SCUOLA MEDIA ED AULA POLIFUNZIONALE”; RENDE NOTO Che l’Amministrazione Comunale in attuazione del principio di sussidiarietà, intende affidare in uso biennale gli impianti sportivi di cui al presente Avviso (artt. 17 e 18). DESCRIZIONE DEGLI IMPIANTI Gli impianti sportivi sono costituiti da: - n. 1 palestra (scuola elementare), Viale Ungheria - n. 1 campetto esterno (palestra scuola elementare), Viale Ungheria - n. 1 palestra (scuola media) Via B. Lesen - n. 1 sala musica (scuola media) Via B. Lesen CARATTERISTICHE E TIPOLOGIA DELL’AFFIDAMENTO L’affidamento è soggetto alla stipula della Convenzione di cui al Regolamento approvato con delibera C.C. n. 9 dell’8/05/2014, nella forma di concessione in uso triennale o concessione d’uso temporaneo (stagionale). TEMPI E MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE La richiesta di affidamento, dovrà pervenire, a pena di inammissibilità, all’Ufficio Protocollo del Comune di Campagnano di Roma, P.zza Cesare Leonelli, 15 - 00063 Campagnano di Roma, ENTRO le ore 11.00 del giorno 5 AGOSTO 2022 in plico chiuso sul quale va OBBLIGATORIAMENTE specificato il nominativo del mittente e la dicitura “AVVISO PUBBLICO PER L’AFFIDAMENTO IN USO DELLE STRUTTURE SPORTIVE COMUNALI SITE PRESSO GLI ISTITUTI SCOLASTICI, STAGIONE SPORTIVA 2022/2023, 2023/2024 e 2024/2025”. CRITERI GENERALI PER L’AFFIDAMENTO USO A SOGGETTI TERZI MEDIANTE SELEZIONE 1. L’Amministrazione, attraverso apposita Commissione, selezionerà le richieste pervenute di affido in uso biennale delle strutture sportive comunali ai soggetti di cui all’art. 6 e secondo la procedura di cui all’art. 17 del regolamento nel rispetto dei seguenti criteri generali: a) ottimizzazione della gestione sportiva degli impianti, anche in chiave di miglioramento del rapporto tra funzionalizzazione tipica ed uso pubblico sociale, con particolare attenzione per: a.1.) il contemperamento delle esigenze dei vari soggetti fruitori; punti 5 a.2.) la compatibilità dell'attività sportiva esercitata con quella praticabile nell'impianto da concedere in uso punti 5 a.3.) l’organizzazione di attività a favore dei ragazzi e dei giovani, dei diversamente abili e degli anziani punti 15 b) attività integrative gratuite durante le attività scolastiche curriculari; punti 20 c) miglioramento funzionale degli impianti, anche mediante investimenti specifici, ed ottimizzazione delle attività manutentive; punti 20 d) potenzialità e compatibilità con le attività tipiche (sportive e complementari) delle attività ulteriori, anche ricreative e sociali, realizzabili dall’affidatario presso l’impianto; punti 15 e) convenienza economica della proposta di utilizzo, da valutarsi tenendo conto: e.1.) delle potenzialità di razionalizzazione delle tariffe per i fruitori/utenti appartenenti allo stesso nucleo familiare. punti 10 e.2.) delle potenzialità delle attività di fundraising connesse all’utilizzo della struttura sportiva, alle attività correlate, alle potenzialità comunicative delle strutture punti 10 La Commissione all’uopo incaricata, nell’analisi delle richieste di concessione in uso, terrà conto inoltre dei seguenti requisiti: - il radicamento del soggetto richiedente nel tessuto sportivo e sociale del territorio, vale a dire associazioni sportive storiche con comprovata capacità organizzativa e con ampia adesione di partecipanti che dimostrino capacità di mantenimento e consolidamento della rilevanza sociale dell’impianto sportivo quale centro di aggregazione della comunità locale; - gli interventi migliorativi degli impianti tramite investimenti permanenti e duraturi; - le proposte che garantiscano equilibrio nella distribuzione di spazi e orari degli impianti tra le varie attività agonistiche e di allenamento, anche considerando la proporzione tra il numero di propri utenti rispetto all’impianto richiesto dalle associazioni; - il sostegno di attività sportive agonistiche avviate da tempo e riconosciute a vari livelli (provinciale, regionale, nazionale); - le forme di promozione della partecipazione con opportunità di utilizzo e fruizione degli impianti a cittadini appartenenti a categorie svantaggiate (es. portatori di handicap, disabili) o in particolari fasi evolutive (anziani, bambini, ragazzi…); - le opportunità di fruizione libera a singoli cittadini, limitatamente agli impianti ove sia possibile svolgere discipline sportive di tipo individuale; - l’ampia fruizione con il contenimento di costi gestionali diretti; - la sede legale in Campagnano di Roma; - l’affiliazione a Federazioni o ad Enti di Promozione sportiva riconosciuti dal CONI; - l’iscrizione nel Registro Comunale delle Associazioni che operano sul territorio. L’Assegnatario/Concessionario che ha avuto nelle stagioni sportive precedenti in uso o gestione un impianto sportivo comunale e non ha provveduto al versamento del canone dovuto, non sarà ammesso alla selezione del presente Avviso, a meno che non documenti formalmente il corretto versamento dei canoni versati, o non provveda tempestivamente a farlo non oltre la scadenza del presente Avviso. DURATA DEGLI AFFIDAMENTI IN USO DELLE STRUTTURE SPORTIVE 1. Ai sensi dell’art. 17 del Regolamento, la durata dell’affidamento in uso degli impianti sportivi è triennale; DISCIPLINA DELLE CONCESSIONI Gli impianti sono concessi nello stato in cui si trovano. I. Il concessionario cui sarà affidato l’uso della struttura sportiva dovrà garantire: a) l’apertura e chiusura dell’impianto; b) la custodia dell’impianto, il presidio delle attrezzature tecnologiche, il controllo degli accessi e delle presenze; c) gli allestimenti, quando necessario, e il ripristino; d) la pulizia delle aree di gioco e di tutti i locali e servizi dell’impianto; e) l’utilizzo occasionale dell’impianto anche da parte dell’Amministrazione Comunale o di altre Società sportive, Associazioni ecc. previa autorizzazione scritta del Responsabile del Settore; f) la manutenzione ordinaria dell’impianto in tutte le sue parti, comprese le eventuali attrezzature in dotazione allo stesso; g) gli interventi di manutenzione ordinaria. h) di provvedere alla pulizia approfondita alla igienizzazione di tutti i locali utilizzati (spogliatoi, bagni, uffici, impianti) obbligatoriamente al termine di ogni attività, come previsto dalle misure precauzionali imposte dall’emergenza sanitaria da COVID-19, in ottemperanza alle Linee guida del Ministero dell’Istruzione; II. Il concessionario cui sarà concesso l’uso della struttura sportiva potrà gestire gli spazi per l’esposizione della messaggistica pubblicitaria nel rispetto delle prescrizioni contenute nell’art. 24 del Regolamento. III. Il concessionario cui sarà concesso l’uso delle strutture sportive in oggetto del presente avviso è tenuto a presentare idon ea documentazione volta a dimostrare la regolarità del versamento dei canoni dovuti al Comune di Campagnano nella stagione sportiva 20 22 /2023, 2023/2024 e 2024/2025. Il mancato versamento o il mancato rispetto del predetto termine comporta l’esclusione del richiedente dal procedimento di concessione degli impianti sportivi per la stagione 20 22 /2023, 2023/2024 e 2024/2025. SOGGETTI AMMESSI ALLA PROCEDURA DI SELEZIONE I soggetti legittimati a manifestare interesse, come previsto dall’art. 90, comma 25 della Legge n. 289/2002 sono le società e associazioni sportive, dilettantistiche, gli enti di promozione sportiva, le associazioni di discipline sportive associate e federazioni sportive nazionali, prive di impianto sportivo. A norma dell’art. 5, comma 1, lett. c) del regolamento, sono altresì legittimati a presentare richiesta di concessione in uso delle strutture sportive presso gli istituti scolastici i soggetti diversi da quelli indicati dal citato art. 90 della l. n. 289/02.. MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Il plico della candidatura, indirizzata al Settore III – Ufficio Sport del Comune di Campagnano di Roma, dovrà pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune e contenere, pena l’esclusione, la seguente documentazione: 1. istanza compilata in ogni sua parte, secondo il modulo di cui all’Allegato B, redatta in bollo ovvero con dichiarazione di esenzione; 2. fotocopia di un documento di identità, in corso di validità, del legale rappresentante. Nella domanda di partecipazione al presente avviso, redatta in bollo ovvero con dichiarazione di esenzione, il legale rappresentante del soggetto concorrente deve documentare, ovvero dichiarare con autocertificazione ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, pena l’esclusione: a) di aver preso visione del Regolamento approvato con delibera C.C. n° 9 dell’8/05/2014, del presente avviso e di ogni e qualunque parte di esso; b) di essersi recato presso l’impianto di cui si intende richiedere l’uso della struttura sportiva di cui al presente avviso, di aver preso conoscenza delle condizioni della stessa, nonché di tutte le circostanze generali e particolari che possono aver contribuito alla manifestazione dell’interesse; c) per i soggetti non aventi finalità lucrative, di perseguire, finalità di formazione sportiva, avviamento allo sport a livello agonistico e/o dilettantistico, promozione e diffusione della pratica sportiva e/o altre finalità educative, ricreative e sociali in ambito sportivo; d) la forma giuridica; e) ove previsto per la forma giuridica del richiedente, di essere affiliato o aggregato, per la disciplina sportiva prevista nell’impianto, alla federazione sportiva nazionale, ovvero agli enti di promozione sportiva riconosciuti ai sensi delle vigenti leggi e di essere regolarmente iscritto al Registro delle società ed associazioni sportive dilettantistiche di cui all’art. 90 della Legge n. 289/2002; f) di voler praticare la disciplina sportiva prevista per l’impianto; g) di possedere la capacità operativa, in termini di risorse umane, strumentali, finanziarie ed organizzative, sufficiente a garantire la regolare ed efficace esecuzione dei servizi di gestione dell’impianto; h) di non essere incorsi nella risoluzione di un precedente rapporto con il Comune di Campagnano di Roma inerente l’utilizzo del medesimo impianto o di altri impianti sportivi comunali per gravi inadempimenti contrattuali o per morosità nel versamento dei canoni; i) che gli amministratori della società/associazione non ricoprono cariche sociali in altre società e associazioni nell’ambito della medesima disciplina sportiva; j) che la società/associazione non si trova in stato fallimentare, di liquidazione, di concordato preventivo e che a suo carico non è in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni; k) che nei confronti dei soggetti muniti di potere di rappresentanza non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, per reati che incidono sulla affidabilità morale e professionale; l) che non esistono cause ostative di cui alle vigenti leggi antimafia; m) che non si è subita la sanzione interdittiva di cui all’art. 9, comma 2, lettera c) del D.Lgs. n. 231/2001 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la Pubblica Amministrazione. n) che s’impegni a comunicare formalmente all’Amministrazione Comunale le tariffe che intende applicare agli associati e, parimenti ad affiggerle pubblicamente all’ingresso della struttura sportiva ed in altre modalità comunicative riscontrabili dalla cittadinanza. Gli impianti e le strutture in concessione non possono essere subconcessi ad altri senza autorizzazione scritta del Responsabile del Settore III. ULTERIORE DISCIPLINA DELLA SELEZIONE La selezione non vincola l’Amministrazione Comunale, che si riserva ogni più ampia verifica anche in ordine alle dichiarazioni rese dal richiedente o dal legale rappresentante dell’associazione/società sportiva. Qualora, per l’impianto sportivo di cui all’avviso, pervenissero più di una istanza si procederà ad una selezione secondo i criteri contenuti nel presente fra coloro che abbiano dimostrato di essere in possesso di tutti i requisiti richiesti dallo stesso. In ogni caso, l’Amministrazione si riserva la facoltà di non assegnare uno o più impianti sportivi di cui all’avviso, anche qualora pervenga una sola istanza da parte di un unico soggetto, sia in forma singola che in raggruppamento, e questi sia in possesso di tutti i requisiti richiesti dall’avviso stesso. Il Comune si riserva in via esclusiva e insindacabile di revocare, annullare e sospendere il presente avviso e/o la sua efficacia nonché di prorogare i termini indicati esclusivamente a mezzo avviso comunicato sul sito internet del Comune. Il Comune si riserva la facoltà di richiedere puntuali giustificazioni in merito a quanto dichiarato nella richiesta presentata con eventuale possibilità di ritenere la richiesta non accettabile e, pertanto, rigettarla. Il Responsabile del Settore III

Attachments:
FileDescription
Download this file (All. A) AVVISO_PUBBLICO_Istituti Scolastici 2022-2025.pdf)Avviso pubblico 
Download this file (All. B) Modulo Avviso Pubblico strutture scolastiche 2022-2025.pdf)ALL. B 
Torna su