Seguici su:

AGGIORNAMENTO SITUAZIONE CAMPAGNANO - COMUNICAZIONE DEL COC n. 93 del 18/04/2020

In seguito all’Ordinanza del Presidente della Regione Lazio Z00033 del 18/04/2020, sono adottate per il Comune di Campagnano di Roma le seguenti ulteriori misure restrittive.

 

A partire da oggi fino al 2 maggio, sono adottate le seguenti misure:

 

  1. divieto di allontanamento dal territorio del Comune di Campagnano di Roma da parte di tutte le persone ivi presenti;
  2. divieto di accesso nel Comune di Campagnano di Roma, salvo che per assicurare attività e servizi consentiti dalla presente ordinanza e fatta eccezione per il rientro al domicilio o alla residenza di coloro che fossero attualmente fuori dal Comune;
  3. sospensione delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l'erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità;
  4. il divieto di spostamento delle persone fisiche, previsto dall’art. 1 comma 1 lett. a) del DPCM dell’8 marzo 2020, come sostituito dal DPCM 10 aprile 2020 e dalla presente ordinanza, può essere esentato dal Sindaco del Comune esclusivamente per il personale impiegato nelle strutture e nei servizi esclusi dalla sospensione di cui alla presente ordinanza e in caso di comprovata necessità;
  5. sospensione dello svolgimento delle attività lavorative per i lavoratori residenti o domiciliati, anche di fatto, nel Comune di Campagnano di Roma, anche ove le stesse attività si svolgano fuori dal territorio comunale;
  6. sospensione delle attività lavorative per le imprese, ad esclusione di quelle che erogano servizi essenziali e di pubblica utilità, ivi compresa l'attività veterinaria, e ad esclusione delle imprese farmaceutiche o di supporto al SSR, nonché di quelle attività che possono essere svolte in modalità domiciliare ovvero in modalità a distanza, nonché ad esclusione delle attività necessarie a garantire l'allevamento degli animali, le attività non differibili in quanto connesse al ciclo biologico di piante e animali;
  7. sospensione dello svolgimento delle attività produttive, industriali, lavorative e commerciali nel Comune di Campagnano di Roma, compresi cantieri di lavoro, ad eccezione dei negozi di generi alimentari, farmacie e parafarmacie, fornai, rivenditori di prodotti per agricoltura e mangimi per animali, distributori di carburante per autotrazione ad uso pubblico, commercio al dettaglio di materiale per ottica, produzione agricola e allevamento, vendita dispositivi di protezione individuali e presidi sanitari, edicole, servizi di rifornimento dei distributori automatici di sigarette, tabaccherie, sportelli Bancari e Postali nonché servizi di rifornimento delle banconote agli sportelli Bancomat e Postamat, attività di trasporto connesse al rifornimento dei beni essenziali; servizio di raccolta e smaltimento rifiuti; servizi di sanificazione ambientale, servizio di consegna a domicilio di farmaci e generi alimentari di prima necessità; attività dei presidi sanitari e sociosanitari esistenti;
  8. il personale impegnato nel trasporto finalizzato al rifornimento e alla continuità delle attività consentite di cui ai punti f) e g) nel Comune di Campagnano di Roma è consentito in ingresso e uscita previa esibizione di idonea documentazione relativa all’attività, alla merce trasportata e alla destinazione della stessa;
  9. il passaggio in ingresso e in uscita dal Comune di Campagnano è comunque consentito al personale militare, protezione civile, delle forze di polizia, dei vigili del fuoco, del personale medico e sanitario, operatori e fornitori di strutture sanitarie e socioassistenziali, farmacisti e veterinari, guardie giurate impiegate in servizi pubblici essenziali, dipendenti di Poste Italiane addetti al recapito della corrispondenza presso gli Uffici postali di riferimento;
  10. chiusura dei parchi pubblici, orti comunali, aree di sgambamento cani, aree sportive a libero accesso, servizi igienici pubblici e privati ad uso pubblico e divieto di utilizzo delle relative strutture;
  11. soppressione di tutte le fermate dei mezzi pubblici, ivi compreso del trasporto ferroviario;
  12. chiusura al pubblico dei cimiteri comunali, garantendo, comunque, l’erogazione dei servizi di trasporto, ricevimento, inumazione, tumulazione, cremazione delle salme; 

 

Si ricorda alla cittadinanza che saranno garantiti tutti i servizi essenziali e il loro approvvigionamento.

 

Saranno intensificate le attività di sostegno già attivate per quanto riguarda i servizi di consegna di spesa e farmaci a domicilio.

Attachments:
FileDescriptionFile size
Download this file (Copia-6062.pdf)Ordinanza del Presidente della Regione 584 kB
torna all'inizio del contenuto