Contributo di solidarietà Regione Lazio
Avviso Pubblico mediante procedura a sportello, relativo al "Contributo di libertà per le donne che hanno intrapreso il percorso di fuoriuscita dalla violenza presso i Centri antiviolenza, le Case rifugio e Case della semi autonomia, operanti sul territorio della Regione Lazio".

 

Destinatarie del contributi


La misura di riferimento consiste in un contributo economico, stabilito nella misura massima di 5.000,00 euro pro capite. I/Le Legali rappresentanti possono presentare domanda per le donne residenti nella regione Lazio in possesso del seguente requisito: avere intrapreso o essere all’interno di un percorso di fuoriuscita dalla violenza, segnalate dal/dalla Legale rappresentante dei Centri antiviolenza, delle Case rifugio e delle Case di semiautonomia, operanti sul territorio della Regione Lazio che ai sensi dell’Intesa Stato/Regioni del 27 novembre 2014, recepita dalla Regione Lazio con DGR n. 614/2016, siano in possesso dei requisiti previsti.


Spese ammissibili
● Spese abitative: canoni di affitto con regolare contratto spese condominiali spese per utenze (acqua, gas, elettricità) elettrodomestici di base, mobilio essenziale per la casa e biancheria (lenzuola, coperte, asciugamani);
● Spese per la donna: farmaci e spese mediche formazione, istruzione e cultura spese per prodotti alimentari;
● Spese per figlie/figli minori: 3 acquisto libri scolastici materiale didattico rette per mensa e doposcuola abbonamento mezzi pubblici attività sportive e ricreative farmaci e spese mediche (comprese le spese ortottiche e ortodontiche)
● Spese per vestiario;

 

La concessione del contributo non può essere cumulata con il Reddito di libertà erogato dall’INPS, qualora richiesto e/o percepito. Inoltre, il Contributo di libertà non potrà essere richiesto per le donne che lo hanno già ricevuto nella precedente edizione.

 

Modalità di presentazione della domanda
L’avviso pubblico opera con procedura a sportello fino ad esaurimento delle risorse stanziate. Le domande, redatte esclusivamente secondo la modulistica allegata, saranno accolte con modalità a sportello e istruite in ordine cronologico. Il Contributo di libertà relativo alle spese ammissibili sarà erogato sulla base dell’istanza presentata e sottoscritta dal/dalla Legale rappresentante dei Centri antiviolenza, delle Case rifugio e Case di semiautonomia operanti sul territorio della Regione Lazio che hanno preso in carico la donna, sola o con i figli minori. Nell’istanza, il/la Legale rappresentante deve presentare e sottoscrivere, la seguente documentazione:

 

● dati anagrafici, il codice fiscale,
● il conto corrente bancario o postale intestato alla beneficiaria del contributo,
● il numero dei figli minori a carico e tutto quanto richiesto nello schema di domanda;
● progetto di fuoriuscita dalla violenza della donna in cui si evidenziano i requisiti per accedere alle risorse e alle spese che si intendono sostenere;

 

La Struttura regionale competente si riserva la facoltà di richiedere eventuali chiarimenti e/o integrazioni sulle domande presentate.

 

Tutte le istanze, debitamente sottoscritte e corredate dalla documentazione richiesta, dovranno essere inoltrate dal/dalla Legale rappresentante dei Centri antiviolenza, delle Case rifugio e Case di semiautonomia operanti sul territorio della Regione

Lazio, unicamente a mezzo PEC, al seguente indirizzo:

 

Area Pari Opportunità: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con la dicitura “Accesso al Contributo di libertà per donne che hanno subito violenza”.

 

PER LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E LA RENDICONTAZIONE DA PRESENTARE SI DEVONO UTILIZZARE I SEGUENTI ALLEGATI:
● domanda di richiesta del Contributo (All.1)
● Nota dichiarazione Legale Rappresentante (All.2)
● Nota spese (All.3)
● Schema per la rendicontazione del Contributo da riportare sul Foglio Excel (All.4)

 

Gli allegati ed il testo dell’avviso sono reperibili al seguente link:

https://www.regione.lazio.it/documenti/77740

 

 

Avvisi

 

 

Censimento permanente popolazione e abitazioni 2022

Numero verde ISTAT

800.188.802

 

Numero verde centro comunale
06 901560/33-32-30-63

Tassa sui Rifiuti (TARI) Anno 2022 - Scadenze Pagamenti

Ai contribuenti sono stati spediti, unitamente all'avviso con indicazione dell'importo complessivamente dovuto, i consueti modelli unificati F24 già precompilati in ogni parte (rata unica e le tre rate), disponibili anche sullo Sportello Tributi Online.

 

Le scadenze previste per il pagamento sono le seguenti:

 1° rata - 30 GIUGNO 2022 

 2° rata - 30 SETTEMBRE 2022

 3° rata - 30 NOVEMBRE 2022

 

INTERVENTI IN FAVORE DI PERSONE AFFETTE DA DISABILITA’ GRAVISSIMA

I nuovi richiedenti possono presentare l’istanza per la concessione degli interventi di cui al presente Avviso in qualsiasi momento (bando aperto).

sportelli al cittadino

Pagamenti

PagoPA

Carta Identità Elettronica

AgendaCIE

SUAP

Sportello Unico delle Attività Produttive

Politiche Sociali

Scuolabus - Mensa scolastica - Pre scuola - Bonus e contributi

MulteOnline

Pagamento multe

TributiOnline

Sportello del contribuente

certificazioni anagrafiche

ANPR

Modulistica

Modulistica

Prenotazione Appuntamenti

prenotazione appuntamenti uffici comunali

Istanze Online

Portale Istanze Online

Torna su